Il ministro Speranza: «4 maggio Fase 2 ma la battaglia non è vinta»

Il rappresentante del dicastero della Salute: «Abbiamo approvato le norme per costruire la nuova fase. A breve incontro tra le parti sociali»

87
di Redazione
20 aprile 2020
08:42
Il ministro Speranza (foto ansa)
Il ministro Speranza (foto ansa)

«Abbiamo tutti insieme approvato le norme perché il 4 maggio sia una data attorno alla quale dobbiamo costruire questa fase 2». Così ministro della Salute, Roberto Speranza alla trasmissione Circo Massimo a Radio Capital. «Mi auguro - ha proseguito - che al più presto ci possa essere un incontro tra le forze sociali e con loro irrobustire il documento del 14 di marzo che ci ha aiutato in queste settimane difficili per avere sicurezza nei luoghi di lavoro. Ma voglio essere chiaro su un punto: la battaglia non è vinta».

L'app Immuni

Sulla app Immuni, «è stato già firmato il contratto così che possa accelerare nel più breve tempo possibile. L'app è uno degli strumenti: in questa vicenda non c'è una mossa salvifica. Oltre alla prima funzione essenziale di tracciare i contatti, la app potrà essere molto utile per rafforzare la sanità digitale del nostro Paese - ha aggiunto - dobbiamo lavorare in questa direzione».


«Questa app - ha proseguito Speranza - può andare anche al di là del Covid, immaginando come il paziente a casa possa avere una modalità di comunicazione diretta con il medico e le strutture sanitarie. Credo ci aiuterà anche a colmare un divario sul terreno della sanità digitale. Ciascuna di queste mosse - ha detto parlando delle misure messe in campo dal Governo - è un pezzo di un disegno che il Governo sta mettendo in campo. Non dico che ci sono miracoli, la vera mossa sarà il vaccino»

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio