La sentenza

Cosenza, abusò sessualmente di una 13enne: maestro di musica condannato a quasi 2 anni di carcere

La sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Catanzaro contro Salvatore De Marco è giunta dopo un annullamento con rinvio stabilito dalla Cassazione. I fatti risalgono al maggio 2009

77
di Antonio Alizzi
29 giugno 2022
17:07

Un maestro di musica di Cosenza è stato condannato dalla Corte d’Appello di Catanzaro a un anno e 8 mesi di reclusione per il reato di violenza sessuale su minore. La sentenza emessa contro Salvatore De Marco è giunta dopo un annullamento con rinvio stabilito dalla Corte di Cassazione. Così i giudici di secondo grado (presidente Fabrizio Cosentino; giudici a latere Carlo Fontanazza e Abigail Mellace) hanno accolto le richieste della procura generale.

L’imputato è stato anche condannato al pagamento delle spese sostenute nel grado dalle costituite parti civili. Le persone offese, quelle riconducibili al gruppo familiare della minore, all’epoca tredicenne, che sarebbe stata violentata sessualmente dal docente, sono rappresentate dall’avvocato Amelia Ferrari, mentre il Centro Antiviolenza “Roberta Lanzino” è assistito dall’avvocato Marina Pasqua.


Una vicenda giudiziaria, quella trattata nella giornata del 29 giugno 2022, che si chiude dopo dodici anni dal fatto contestato dalla procura di Cosenza nella rubrica imputativa, avvenuto nella città dei bruzi nel maggio del 2009. Secondo l’accusa infatti l’imputato avrebbe toccato la 13enne nelle parti intime compiendo anche altri atti sessuali, abusando quindi delle condizioni di inferiorità fisica o psichica della persona offesa al momento del fatto.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top