Cosenza, allarme polpette avvelenate: almeno quattro cani uccisi

Denuncia pubblica di Massimo Gervasi, presidente di un'associazione di quartiere del rione Gergeri: «Si intervenga per fermare l'autore di questi gesti criminali»

di Salvatore Bruno
16 giugno 2021
20:00
Uno dei cani avvelenati per il quale anche l’intervento del veterinario si è rivelato inutile
Uno dei cani avvelenati per il quale anche l’intervento del veterinario si è rivelato inutile

Sarebbero almeno quattro, secondo la testimonianza di Massimo Gervasi, presidente dell’Associazione Cambiamo il Quartiere – il sogno di Carmine operante nel rione Gergeri di Cosenza, i cani rimasti vittime di alcune polpette di carne avvelenate con della metaldeide, un composto chimico normalmente utilizzato come lumachicida in agricoltura.

Denuncia pubblica

In una lettera aperta pubblicata sui social, Gervasi porta alla ribalta il rinvenimento negli ultimi mesi, di animali rimasti uccisi dalla sostanza tossica ed anche di numerosi gatti dispersi, presumibilmente morti. «Dietro a questi gesti così rozzi e incivili, c’è la ben chiara volontà di fare del male a delle innocue bestioline che hanno la sola colpa di gironzolare nei dintorni delle abitazioni, e sembra impossibile che ancora esistano persone che facciano gesti così efferati e pieni di odio nei confronti degli animali».


Pericolo anche per i bambini

«E se ad ingerire quelle trappole velenose – si chiede Gervasi - un giorno fosse qualche bambino che cammina per strada? Oltre ad avere sulla coscienza quattro cani e alcuni gatti, ci potrebbero essere delle persone coinvolte.Invito le autorità competenti – conclude - a svolgere i dovuti controlli ed esorto i residenti del quartiere ad inviare tutte le segnalazioni, in modo da fare individuare e fermare l’autore di questi gesti così criminali».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top