Cosenza, anche un militare dell'esercito tra i ricoverati per il Covid-19

Diversi colleghi delle forze armate di stanza alla caserma Settino costretti alla quarantena. Salgono a ventuno i ricoveri nella provincia, quattro sono in terapia intensiva

di Salvatore Bruno
16 marzo 2020
21:49

Aumenta il numero delle persone positive al Covid 19 in provincia di Cosenza e ricoverate in ospedale. Per uno dei pazienti, in serata, si è reso necessario il trasferimento in rianimazione. La buona notizia invece è che in due stanno molto meglio e potrebbero essere presto dimessi.

Il punto della situazione a Cosenza

Nel complesso dell’Annunziata ci sono 17 persone in cura per il coronavirus. Come detto, si è ampliato il numero degli ammalati costretti alla terapia intensiva. Adesso sono quattro, mentre tredici sono affidati all’unità operativa di malattie infettive. Altre due persone con sintomi sospetti sono ricoverate in attesa di conoscere l’esito del tampone.

Anche numerosi militari in quarantena

Una delle persone in cura in ospedale a Cosenza è un militare di stanza nella caserma Settino del capoluogo bruzio, ragione per la quale si è resa necessaria la quarantena con sorveglianza attiva di numerosi componenti dell’esercito con i quali il componente delle forze armate risultato positivo al Covid 19, era entrato in contatto nei giorni precedenti.

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Calabria, tutti gli aggiornamenti in diretta

 

Quattro contagiati al Ferrari di Castrovillari

Anche all’ospedale di Castrovillari si è reso necessario il ricovero per quattro persone che hanno contratto il virus. Con ogni probabilità nelle prossime ore sarà disposto il loro trasferimento nell’hub del capoluogo.

Arrivato il farmaco anti reumatico

Sono arrivate intanto le scorte del Roactemra, il farmaco prodotto dalla Roche a base di Tocilizumab, di cui è stata già avviata la sperimentazione anche nella sua formulazione sottocutanea. La fornitura richiesta dall’Azienda Ospedaliera di Cosenza sarà somministrata in dosi singole personalizzate per ogni paziente, così da evitare ogni rischio di spreco.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio