Cosenza, armi e munizioni rinvenute nelle cassette del telefono

Controlli a tappeto della polizia di Stato nella centrale via Popilia. Il materiale è stato sequestrato

10
di Salvatore Bruno
20 dicembre 2019
13:22

Pochi giorni dopo l'operazione Testa del serpente nuova incursione degli agenti della Questura di Cosenza nella zona di Via Popilia nota come ultimo lotto, ritenuta roccaforte del clan degli zingari.

Le forze dell’ordine hanno eseguito diverse perquisizioni domiciliari rinvenendo armi e munizioni occultate all’interno delle cassette di derivazione della Tim poste nell’androne di alcuni condomini. In particolare è stato scoperto e sequestrato il seguente materiale:

- Una pistola a tamburo calibro 32 tipo Smith & Wesson;

- Una pistola semiautomatica calibro 22 LR già rifornita di sei cartucce;

- Una pistola semiautomatica calibro 25 ACP con caricatore contenente una cartuccia;

- Una pistola a tamburo calibro 38 tipo Smith & Wesson;

- Una pistola semiautomatica calibro 6,35 con caricatore contenente sei cartucce;

- Una cinquantina di cartucce di vario calibro, tra cui alcune 38 sp di tipo wad cutter ad alta offensività.

Le armi saranno sottoposte ad accertamenti per verificarne l’appartenenza ed il loro pregresso utilizzo in eventi delittuosi.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio