Cosenza, blitz dei Prendocasa in Prefettura e nel cantiere della metro

VIDEO-INTERVISTA | Protesta per richiamare l'attenzione sull'emergenza abitativa. Intanto sulle occupazioni di Via Savoia e dell'ex Hotel Centrale pende una ordinanza di sgombero

30
di Salvatore Bruno
20 febbraio 2019
12:48

Sono arrivati a sorpresa in Prefettura per un improvvisato sit in di protesta. Poi, insoddisfatti del confronto tra una loro delegazione e i rappresentanti dell’Ufficio di Governo, hanno deciso di occupare simbolicamente il cantiere della metro. Mattinata agitata per gli attivisti del Comitato Prendocasa, protagonisti di una pacifica ma energica manifestazione, per richiamare l’attenzione delle istituzioni sul problema dell’emergenza abitativa. Rappresentano un centinaio di nuclei familiari, alloggiati nel Palazzo Aterp di Via Savoia e nell’ex Hotel Centrale. Occupazioni abusive su cui da tempo grava un ordine di sgombero.

Fallito il bando promosso da Palazzo dei Bruzi

Nello scorso mese di ottobre si era aperto per loro uno spiraglio: il Comune di Cosenza si era impegnato a reperire appartamenti in città attraverso una manifestazione di interesse andata però deserta. Salvatore Bruno ha sentito uno dei rappresentanti del Comitato, Giuseppe Bornino

Nel frattempo pende su di loro, come una spada di Damocle, una ordinanza di sgombero dei due edifici abusivamente occupati. Nelle ultime ore la parlamentare pentastellata Anna Laura Orrico ha offerto la propria mediazione istituzionale, per arrivare ad una soluzione del problema.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio