Cosenza, boom di party prima della zona rossa. Il questore: «Faremo più controlli»

INTERVISTA | Appello di Giovanna Petrocca per il rispetto delle regole: «Negli ultimi giorni costretti a fare intervenire le volanti. Non ce l'abbiamo con gli esercenti ma per bloccare il coronavirus servono comportamenti responsabili»

150
di Salvatore Bruno
22 dicembre 2020
14:10

Dopo l'istituzione della zona gialla, Cosenza ha registrato numerosi episodi di assembramento, determinati dalla frenetica corsa agli acquisti natalizi, ma anche da occasioni di ritrovo davanti ad alcuni locali del centro.

Proposte indecenti

E per la giornata di domani, 23 dicembre, l'ultima prima della stretta decisa dal Governo, si sprecano le iniziative organizzate da bar e ristoranti con proposte di aperiparty a pranzo, accompagnati da Dj Set ed altre tipologie di intrattenimento, come testimoniato dai tanti messaggi in circolazione via social e attraverso le chat.


L'appello del questore

Una deriva non sfuggita al questore Giovanna Petrocca. Nella tradizionale conferenza stampa convocata per lo scambio degli auguri, la dirigente, accompagnata da Domenico Lanzaro,  ha lanciato un appello affinché non si ripetano comportamenti imprudenti che potrebbero alimentare il contagio da coronavirus e che nei giorni scorsi hanno costretto gli agenti ad intervenire.

Serve responsabilità

«I controlli saranno serrati - ha sottolineato - Ai cittadini chiediamo un atteggiamento di maturità e di rispetto delle regole, affinché ognuno possa godersi il Natale, evitando il rischio di precipitare in un baratro dopo le feste. Non ce l'abbiamo con gli esercenti e ci rendiamo conto delle loro difficoltà. Ma proprio i comportamenti responsabili potranno consentirci di uscire al più presto da questa situazione». 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top