Finita la fuga del detenuto evaso a Cosenza: catturato in pieno centro

Le ricerche di Amadou Coulibally si erano concentrate in città e lungo le sponde del Crati e del Busento. L'uomo è stato individuato sul ponte di Alarico e bloccato in via Sertorio Quattromani

312
di Salvatore Bruno
19 maggio 2019
20:00

Alla fine Amadou Coulibally, il detenuto ventenne originario del Mali, evaso dal carcere di Cosenza nella mattinata di oggi, 19 maggio, è caduto nella rete tesa dalle forze dell'ordine ed è stato catturato in via Sertorio Quattromani, dopo essere stato individuato sul ponte di Alarico.

Decine i militari impegnati nella caccia all’uomo, concentrata in particolare nella zona del centro storico, nell’alveo del Crati e nella zona della confluenza con il Busento, dove il fuggitivo è stato avvistato intorno a mezzogiorno, all’altezza del Ponte Mario Martire. Ai carabinieri della compagnia di Cosenza ed alla polizia penitenziaria, si erano uniti i militari della compagnia di Rende, i Cacciatori di Calabria, gli agenti della polizia provinciale e persino quelli della municipale che hanno scandagliato i canneti lungo le rive dei fiumi con l’ausilio di un drone. Il cerchio si è rapidamente ristretto fino all'arresto. Amadou Coulibally è stato condotto nella vicina caserma dei carabinieri Paolo Grippo. Deve scontare una condanna definitiva con durata fino al 2023. Sulla vicenda la Procura di Cosenza ha aperto una inchiesta.

 

LEGGI ANCHE: 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio