Cosenza, decine di famiglie a rischio sfratto: attivisti di Prendocasa occupano sala del Comune

Blitz nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi. L'amministrazione ha tagliato i sostegni: «Attendiamo risposte da oltre un anno. Non possiamo più aspettare»

39
di Salvatore Bruno
17 marzo 2021
10:03
Gli attivisti affacciati dalle stanze del Comune
Gli attivisti affacciati dalle stanze del Comune

Il Comitato Prendocasa di Cosenza torna a puntare l'indice su Palazzo dei Bruzi e sul rischio di sfratto di decine di famiglie per le quali il Comune ha tagliato i fondi per l'emergenza abitativa.

Presidio a oltranza 

Gli attivisti, una quindicina circa, sono penetrati all'interno degli uffici ed hanno occupato il Salone di Rappresentanza. Denunciano la totale mancanza di una politica di gestione degli alloggi popolari e la riduzione fino all'azzeramento delle risorse impiegate per pagare gli affitti ai nuclei indigenti.


L'accusa

«I danni del dissesto causati da chi ha sperperato negli anni i soldi pubblici - sostengono - non possono ricadere sui cittadini. A distanza di oltre un anno dalla dichiarazione di fallimento finanziario le drammatiche conseguenze sociali continuano a gravare sulle spalle dei più deboli. Il sindaco e l'amministrazione ci accusarono di falso allarmismo - sottolineano - I fatti sono sotto gli occhi di tutti e ci danno ragione. Tagliare la spesa sui servizi quindi sui diritti sociali pare sia la priorità politica della giunta Occhiuto. Il diritto alla casa rientra tra questi, centinaia di famiglie attendono da oltre un anno risposte concrete, senza mai riceverle. Non possiamo più aspettare».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top