Cosenza, incassati 5,4 milioni con le multe. L'opposizione: «Una mattanza»

Il dato reso noto dal capogruppo Pd Damiano Covelli che incalza: «Il sindaco Occhiuto continua spregiudicatamente a fare cassa chiudendo le strade cittadine con varchi Ztl ingannevoli»

393
di Salvatore Bruno
18 novembre 2018
18:06

La delibera di variazione del bilancio del comune di Cosenza, già approvata dalla giunta di Palazzo dei Bruzi, in discussione tra i punti dell’ordine del giorno del consiglio fissato per il 19 novembre, contiene anche l’ammontare delle somme incassate dalle multe agli automobilisti, circa 5 milioni e 400 mila euro, in buona parte derivanti anche dalle sanzioni inflitte ai trasgressori delle Ztl di recente istituzione. A rendere noto il dato è il capogruppo del Pd Damiano Covelli secondo il quale «il sindaco Mario Occhiuto continua spregiudicatamente a fare cassa ricorrendo alle multe, chiudendo le strade cittadine con varchi Ztl poco visibili e ingannevoli. Già nell’ottobre del 2017 – continua Covelli - ci siamo opposti alle nuove Ztl e il primo cittadino, lo scorso mese di gennaio, dopo aver difeso fino all’ultimo le decisioni portate avanti sull’attivazione della Ztl e ribadito che le multe non potevano essere annullate, ha dovuto ammettere che erano stati commessi degli errori, confermando così la bontà della nostra battaglia. Dopo tutto questo però, ancora oggi, il Comune continua a usare questo escamotage per rimpinguare le casse comunali, colmare i debiti accumulati da una gestione dissennata».

Strade chiuse e traffico insopportabile

«Con la chiusura di viale Mancini, le sanzioni sono aumentate in maniera esorbitante – aggiunge il capogruppo Pd - Il nostro obiettivo non è quello di difendere gli automobilisti indisciplinati, ma abbiamo il dovere di tutelare chi, esasperato, spesso si trova costretto, magari a sua insaputa, a incorrere in errore. Cosenza è allo sbando, la città è invivibile, il traffico è diventato insopportabile, soprattutto nella zona di via Popilia, via Roma e via XXIV Maggio. I lavori del Parco Urbano sono iniziati ma la viabilità alternativa che sarebbe servita a snellire il traffico non è stata realizzata, così come avevamo chiesto più volte insieme alla riapertura dei varchi Ztl per rendere più fluida la circolazione veicolare e colmare i disagi degli automobilisti».


Mattanza ai danni dei cosentini

«Nel frattempo – conclude Damiano Covelli - il sindaco Occhiuto applica una vera e propria mattanza nei confronti dei cosentini, con il solo obiettivo di fare cassa. Questo modo di amministrare la città non ci piace, e domani in consiglio comunale ci opporremo alla ratifica di questa delibera. Cosenza merita un altro modello di Governo che non può essere quello di mettere le mani nelle tasche dei cosentini, ma piuttosto avere una visione della città nel suo insieme, capace di essere motore di sviluppo e di traino per l’area urbana e l’intera provincia».

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top