Cosenza, la staffetta dei bersaglieri per le celebrazioni del milite ignoto

VIDEO | Partita la corsa no-stop di ventiquattro ore in occasione del centenario della traslazione della salma dalla Basilica di Aquileia all'Altare della Patria. 48 i militari coinvolti sul circuito compreso tra Piazza Bilotti ed il centro storico

241
di Salvatore Bruno
26 ottobre 2021
13:09

Il colonnello Massimo Scotti, comandante del primo Reggimento Bersaglieri ha aperto a Cosenza, unica tappa per la Calabria dopo il rinvio per il maltempo di quella di Catanzaro, la staffetta con cui l'esercito in tutto il Paese, celebra il centenario della traslazione della salma del milite ignoto verso l'Altare della Patria, rievocando così lo storico viaggio delle spoglie dello sconosciuto soldato scelto tra undici salme riposte nella Basilica di Aquileia, e divenuto simbolo delle migliaia di militari italiani caduti durante la grande guerra Mondiale.

La corsa no-stop

Il primo passaggio di testimone ha visto protagonisti il colonnello Massimo Scotti ed il tenente colonnello Elpidio Crispino, comandante del primo Battaglione Bersaglieri La Marmora. 48 nel complesso gli staffettisti impiegati, scortati da due militari in bicicletta, per garantire la continuità della corsa nell'arco delle ventiquattro ore lungo un circuito cittadino articolato tra l'isola pedonale di Corso Mazzini e il centro storico, con passaggio di testimone in Piazza Bilotti. Il circuito, vigilato dalla polizia municipale, determinerà la temporanea interruzione del traffico veicolare al passaggio dei militari fino alle ore 10 di domani 27 ottobre, quando con l'arrivo dell'ultimo staffettista, si concluderà l'iniziativa.


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top