Cosenza, minacce e sputi: misura cautelare per uno stalker

Inflitto il divieto di avvicinamento ad un 33enne per aver molestato e minacciato una ragazza

di Salvatore Bruno
12 giugno 2019
14:33

Il Gip del Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura, ha inflitto ad un 33enne P.V., accusato di stalking, la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna vittima del reato. L'ordinanza è stata eseguita dagli agenti della squadra mobile.

Molestie e minacce

Secondo le indagini condotte dalla polizia di Stato, l'uomo avrebbe reiteratamente molestato e minacciato una giovane cosentina, tanto da procurarle un costante stato di ansia e paura ed un fondato timore per la propria incolumità. La ragazza, in particolare, è stata oggetto di centinaia di messaggi dal contenuto offensivo, è stata spiata nel privato, seguita negli spostamenti, tanto da essere costretta a cambiare le proprie abitudini di vita ed a limitare le uscite di casa al minimo indispensabile. In una occasione l'uomo, con precedenti penali, descritto dagli inquirenti come aggressivo e pericoloso, l'avrebbe addirittura afferrata per i capelli sputata in viso.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio