Cosenza, nuove misure restrittive adottate nell'Azienda ospedaliera

Pienamente attivata la tenda del pre triage: chi presenta sintomi da coronavirus seguirà un percorso protetto di diagnostica. Novità anche sul fronte amministrativo - VIDEO

3
di Salvatore Bruno
11 marzo 2020
13:07

Misure restrittive straordinarie e urgenti per contenere al minimo il rischio di contaminazione ambientale e di trasmissione del Coronavirus: da oggi e fino a nuova data da comunicare, nei presidi ospedalieri dell’Annunziata, Mariano Santo e Santa Barbara, negli Uffici amministrativi e tecnici, entrano in vigore le nuove norme previste nella procedura adottato dalla Direzione Strategica.

Misure sanitarie

Entra in funzione la tenda pre-triage. Una équipe composta da un medico, un infermiere e un operatore socio-sanitario saranno presenti in tenda h 24 per valutare i pazienti che, in qualunque modo, giungono all’Ospedale. Al fine di evitare il rischio contagio della struttura di PS, tutti i pazienti sono indirizzati alla tenda pre triage per essere sottoposti alla misurazione della temperatura corporea e alla valutazione anamnestica secondo le circolari ministeriali diramate.

Duplice percorso

I pazienti che non presentano sintomatologia ricollegabile al Covid-19 saranno trasferiti in pronto soccorso per l’ordinaria presa in carico medica. I pazienti che presentano sintomi sospetti saranno sottoposti a consulenza infettivologica e alle cure che dovessero rendersi necessarie. Una TAC GE dedicata esclusivamente ai casi sospetti, allocata nella vecchia Neuroradiologia accoglierà i pazienti trasferiti per mezzo di un percorso esterno lungo la via perimetrale del presidio. In esito all’esame il medico disporrà il ricovero o il rinvio al proprio domicilio.

L'uso delle protezioni individuali

Individuati i Dispositivi di Protezione Individuale e i reparti a cui consegnarli in via prioritaria, in ragione della scarsa disponibilità globale dei presidi stessi. La procedura fornisce specificatamente le indicazioni di utilizzo dei DPI in relazione al contesto di lavoro, alla mansione e al tipo di attività lavorativa concretamente svolta. Maschere, camici monouso idrorepellente, guanti, occhiali di protezione sono fornite a tutto il personale sanitario.

Sospesa l’attività ambulatoriale

Sospesa l’attività ambulatoriale nelle modalità rese note dal Dipartimento Salute della Regione Calabria. Sospesa l’attività di ricovero chirurgica e medica programmata, tranne la chirurgia non procrastinabile e le urgenze-emergenze cliniche.

Misure amministrative

Potenziato il servizio di vigilanza sia ai varchi dei presidi ospedalieri sia negli Uffici tecnico-amministrativi; intensificate le procedure di pulizia e sanificazione dei locali e della strumentazione diagnostica; in corso procedure per il reclutamento di unità di personale aggiuntive; in corso l’acquisto di ulteriori DPI e soluzioni disinfettanti; vietato l’accesso al pubblico negli Uffici amministrativi: limitate deroghe sono previste nei casi di necessità; favorita la fruizione di periodi di congedo ordinario, per il personale amministrativo, compatibilmente con le esigenze di servizio; sospese le frequentazioni per tirocinanti, studenti universitari, volontari e personale non dipendente a qualsiasi titolo frequentante i presidi ospedalieri.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio