Cosenza, partorisce sul divano assistita dai vicini di casa

Mamma e figlio godono di ottima salute nonostante il travaglio-lampo

di Salvatore Bruno
18 novembre 2017
20:43

E’ venuto al mondo diciotto minuti dopo la mezzanotte. A tempo di record. Un travaglio rapidissimo, tanto da costringere la donna a partorire sul divano di casa. Quando ha iniziato ad accusare le contrazioni, Luana, 35 anni, fisioterapista di professione, ha immediatamente percepito che il piccolo aveva una gran voglia di uscire. Il nascituro ha rotto le acque, e in pochi minuti è venuto alla luce.

 


Il piccolo nato tra le braccia dell'infermiera del piano di sopra

Nel frattempo, richiamati dal gran trambusto, nell’appartamento sono arrivati gli altri inquilini del palazzo, ubicato nel quartiere di Via Popilia, in una zona residenziale di nuova costruzione. Tutti si sono prodigati come hanno potuto per cercare di offrire il loro aiuto in quella inconsueta situazione. Dal piano di sopra è scesa anche una infermiera.

E’ stata lei a prendere il bimbo e a porgerlo tra le braccia della mamma, proprio nel momento in cui sono giunti i sanitari del 118 con l’autoambulanza. Matteo Antonio è nato allo scadere della 39ma settimana. Pesa due chili e novecento grammi e gode di ottima salute. Si trova nel reparto di ginecologia e ostetricia dell’Annunziata, nella sua culletta accanto alla madre, coccolato anche da papà Matteo e dall’altra figlia, Mia, di due anni e due mesi.

Salvatore Bruno

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top