Cosenza, prima settimana di cure per i pazienti Covid all'ospedale militare: video

Otto i ricoverati, tra cui un vigile del fuoco, nella struttura allestita nei pressi dello scalo ferroviario di Vaglio Lise. Costante l'interlocuzione con i sanitari dell'Annunziata 

44
di Salvatore Bruno
10 dicembre 2020
09:06

C'è anche un vigile del fuoco tra le otto persone, sette uomini e una donna, in cura a Cosenza nell'ospedale da campo militare. Una settimana dopo la sua entrata in funzione e l'arrivo del primo paziente in ambulanza, il presidio sanitario allestito dall'esercito sta fornendo un supporto non secondario nella gestione dei pazienti con coronavirus dell'intera provincia.

Costante interlocuzione

Costante l'interlocuzione con i medici dell'Annunziata, in particolare per concordare le cure più appropriate in relazione ai sintomi. Ma anche con i familiari dei ricoverati per un aggiornamento dello stato di salute dei loro cari. Nessuno per fortuna, è in condizioni critiche. L'ospedale è comunque attrezzato di apparecchiature per la terapia sub-intensiva così da poter fronteggiare un eventuale imprevisto aggravamento dei degenti.


Supporto determinante

La direzione della struttura è affidata al colonnello medico Michele Tirico: «Siamo partiti nei tempi previsti - spiega - implementando così l'offerta di assistenza alle persone con Covid che si rivolgono all'Hub del capoluogo. Il flusso dei nostri pazienti proviene sia dal pronto soccorso, sia da altri reparti laddove vi siano le condizioni dper il trasferimento». Lo abbiamo intervistato

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top