Cosenza, spacciava compresse di metadone. Arrestato dai carabinieri

Processato per direttissima, all'uomo, un 58enne di Cosenza, titolare di un laboratorio di restauro nel centro storico, è stata inflitta la condanna a otto mesi di reclusione

19
di Salvatore Bruno
17 luglio 2019
14:45

Ad attirare l'attenzione dei carabinieri della compagnia di Cosenza, era stato il continuo andirivieni di soggetti riconosciuti dai militari come consumatori di sostanze stupefacenti, nella zona di Piazza Piccola, nel cuore del centro storico. I successivi controlli predisposti dagli uomini dell'Arma hanno consentito di accertare la presenza, in un magazzino adibito a laboratorio di restauro, di numerose confezioni di metadone e di altri farmaci analoghi, nella disponibilità di un uomo di 58 anni, tratto in arresto.

Scoperto anche un furto di energia elettrica

Nello specifico i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato otto confezioni sigillate di metadone cloridato da 5 mg di marca Molteni, cinque confezioni sigillate di metadone cloridato da 50 mg di marca Molteni, una confezione aperta e parzialmente consumata di metadone cloridato da 50 mg di marca Molteni, tre compresse sigillate sublinguali buprenorfina/naloxone - suboxone da 2 mg, due compresse sigillate sublinguali buprenorfina/naloxone - suboxone da 8 mg. Durante la perquisizione è stato anche individuato un allaccio abusivo alla rete elettrica. Processato con rito direttissimo l'uomo è stato condannato a otto mesi di reclusione ed al pagamento di una multa di mille euro.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio