Cosenza, anche i droni a scansione termica per i controlli in città

VIDEO| La Polizia municipale utilizzerà i sistemi di videosorveglianza per monitorare le presenze. Controlli anche dall’alto, con la misurazione delle temperature corporee a distanza   

186
di Redazione
4 aprile 2020
16:06

Verranno intensificati i controlli della Polizia municipale di Cosenza, per contenere quanto più possibile i contagi da coronavirus. «Mettiamo in campo tutta la nostra professionalità e tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione per garantire la sicurezza delle persone - spiega il vice comandante Roberta Iazzolino -. La popolazione non deve uscire di casa se non per un reale motivo. Abbiamo alzato il livello di guardia con una prevenzione a livello massimo perché risulta ormai palese che dal comportamento del singolo dipende la salute di tutti e, così facendo, la possibilità di uscire al più presto da questa terribile emergenza».

Videosorveglianza e lettura delle targhe

A tal fine, innanzitutto, le telecamere del sistema di videosorveglianza cittadino, rivolte alla lotta contro l’abbandono dei rifiuti, saranno utilizzate per monitorare e riconoscere, in tempo reale, la presenza delle persone in città. Operatori esperti saranno dedicati, all’interno della Centrale operativa del Nucleo decoro urbano, alla trascrizione e alla verifica delle targhe rilevate con i dovuti controlli incrociati per poter risalire ai proprietari del mezzo, al loro posto di lavoro, alla loro reale residenza o domicilio. Sarà così possibile accertare la veridicità delle dichiarazioni di chi afferma di recarsi a lavoro o fare la spesa vicino la propria casa.

Droni a scansione termica

Il territorio sarà sorvegliato anche dall’alto, tramite particolari droni a scansione termica. Rispetto ai termometri a infrarossi comunemente usati, questa soluzione consente alla Polizia municipale di misurare le temperature corporee da lontano, riducendo i rischi per il personale impiegato nei controlli e, permettendo, al personale medico, una volta allertato, di intervenire. Oltre a questo, i droni controlleranno dall’alto gli eventuali assembramenti davanti ai supermercati o davanti ad altri esercizi commerciali e, nel caso di maggior presenza veicolare, dirotteranno le pattuglie addette al controllo proprio nelle zone critiche.

Mascherine per chi ne ha bisogno

Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto ha anche disposto che la Polizia municipale, durante i controlli su strada, fornisca le mascherine a chi ne è sprovvisto. «C’è tanta gente che ancora non riesce a procurarsi una mascherina o addirittura non è riuscita a comprarsela visti i prezzi lievitati in maniera esponenziale, ed è per questo che ho deciso di mettere a disposizione i dispositivi per chi ne ha estremo bisogno» evidenzia il primo cittadino.

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio