Cosenza, vaccinazioni anti-Covid protette: ecco chi può accedervi e come

VIDEO | Per i distretti Asp Cosenza-Savuto e Rende-Valle Crati il presidio di riferimento è l'ospedale dell'Annunziata. Ma chi ritiene di averne diritto deve comunque prenotarsi attraverso la piattaforma 

55
di Salvatore Bruno
10 maggio 2021
21:49

In virtù di un accordo sottoscritto con l'Azienda Sanitaria, l'ospedale dell'Annunziata da circa due settimane, è individuato come presidio di riferimento per i distretti Asp Cosenza-Savuto e Rende-Valle del Crati, per la somministrazione del vaccino in ambiente protetto. La procedura è obbligatoria per le persone ad alto rischio di reazioni allergiche per i quali potrebbe rendersi necessario un tempestivo intervento medico.

Serve prenotarsi sulla piattaforma

L'accesso è subordinato a prenotazione sulla piattaforma informatica. «Non è sufficiente - spiega Roberto Pellegrino che è anche responsabile della campagna di vaccinazione dell'Azienda Ospedaliera di Cosenza - il certificato del medico curante attestante di essere a rischio, per presentarsi in ospedale. Bisogna prenotarsi sulla piattaforma informatica e recarsi nel centro vaccinale prescelto nella data dell'appuntamento. Qui il medico vaccinatore valuterà in base all'anamnesi, se sia necessario ricorrere al percorso alternativo riservato - sottolinea Pellegrino - a coloro che hanno avuto dei precedenti allergici importanti, che hanno avuto manifestazione allergica alla prima somministrazione del vaccino Pfizer oppure a coloro che hanno avuto in passato episodi di shock anafilattico».


Passaggio automatico

In questa caso, il passaggio della presa in carico del soggetto dall'Azienda Sanitaria all'Azienda Ospedalierà, sarà automatico: «Chi necessità di vaccinazione in ambiente protetto sarà contattato per un nuovo appuntamento questa volta dall'Azienda Ospedaliera, per essere sottoposto ad iniezione protetta. Il vaccino sarà inoculato alla presenza di un medico rianimatore previo trattamento preventivo con un antistaminico e con il posizionamento di un accesso venoso». Una precauzione, quest'ultima, nel caso sia necessario, in seguito a reazione allergica, la somministrazione rapida di altri farmaci. «La vaccinazione protetta - ricorda Pellegrino - è in calendario ogni lunedì».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top