Costruite a ridosso della spiaggia e sul demanio marittimo, sequestrate 61 villette a Caminia

VIDEO-NOMI | I proprietari dovranno provvedere allo sgombero entro 90 giorni. Sessantasette le persone indagate dalla Procura di Catanzaro. I pm: «Un ecomostro diffuso»

177
di Redazione
17 dicembre 2020
09:14

I carabinieri e la Guardia costiera stanno procedendo al sequestro, su disposizione del gip, di 61 villette costruite, secondo l'accusa, sul demanio marittimo a Caminia di Stalettì, nota località turistica del Catanzarese.

 


Le villette sorgono a ridosso dell'arenile. Ai proprietari, indagati dalla Procura di Catanzaro per il reato di occupazione del demanio marittimo, è stato notificato un ordinanza di sgombero alla quale devono adempiere entro 90 giorni. All'operazione stanno prendendo parte i carabinieri della sezione di Pg Procura, quelli della Compagnia di Soverato e del Comando provinciale e la Guardia Costiera.

 

Un «ecomostro diffuso»

«Un ecomostro diffuso che, nonostante sollecitazioni giudiziarie extrapenali e penali meno invasive, continua ad ergersi sul demanio deturpando il paesaggio, impedendo l'uso pubblico dell'area, rivendicando, quasi arrogantemente, il diritto all'impunità». Lo scrivono i pm della Procura di Catanzaro nella richiesta di sequestro. Quest'ultima è firmata dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, dall'aggiunto Giancarlo Novelli e dal sostituto Graziella Viscomi ed è stata accolta dal gip Giulio De Gregorio.

 

La vicenda delle villette estive della Catanzaro bene realizzate a Caminia si trascina da anni nonostante, scrivono i pm, si tratti di un terreno «incontestabilmente pubblico» situato tra la spiaggia e la ferrovia. Le indagini hanno evidenziato come sia un privato che il Comune di Stalettì avevano «consapevolezza della titolarità dell'area in capo al demanio marittimo» pur sostenendo la tesi di una sorta di sdemanializzazione tacita per effetto del non uso da parte dell'amministrazione Statale. Anche il Tar si è pronunciato sulla vicenda in maniera favorevole allo sgombero e per i pm «non vi è alcun dubbio sull'appartenenza pubblicistica dell'area. Il titolo, infatti, è conteso unicamente fra lo Stato ed il Comune, mentre i privali non vi hanno mai acquisito diritti reali».

 

«La lettura del provvedimento - scrivono i magistrati - dimostra una volta di più la consapevolezza dell'abuso da parte degli occupanti che non hanno (e sanno di non averli) né il contratto di compravendita col Comune (che questi giammai avrebbe potuto stipulare poiché non è proprietario), men che meno posseggono un titolo edilizio che li legittimasse a fare scempio del territorio e sottrazione all'uso collettivo mediante la realizzazione dei bungalow oggetto della richiesta di sequestro». In base all'ordinanza del gip da stamani i carabinieri del Comando provinciale di Catanzaro, guidati dal colonnello Giuseppe Carubia, della sezione di polizia giudiziaria della Procura, guidata dal maggiore Gerardo Lardieri, e gli uomini della Guardia costiera di Soverato, coordinati dal tenente di Vascello Augusto Cipollone, stanno sequestrando le 71 villette. Gli indagati sono 67.

<iframe src="https://video.lactv.it/player.php?id=492069066" width="640" height="380" frameborder="0" webkitallowfullscreen mozallowfullscreen allowfullscreen></iframe>

Interessata un'area di quasi 6mila mq

L’area interessata dall’occupazione degli immobili è sita in contrada Panaja - Caminia, in una fascia di terra compresa tra la spiaggia e la sede della linea ferroviaria Taranto-Reggio Calabria per una estensione complessiva di circa 5.700 mq. Un’area che in passato era stata di proprietà di quel Comune, ma che nel 1876 era divenuta proprietà demaniale a seguito di un provvedimento di esproprio da parte dell’allora Società delle Strade Ferrate per il Mediterraneo che aveva acquisito tutta quella fascia a ridosso del mare necessaria per la realizzazione dell’attuale linea ferroviaria.

 

A partire, soprattutto, dalla fine degli anni ’60 la detta superficie demaniale, complice la particolare bellezza del luogo e la sua vocazione turistica, è stata interessata dalla costruzione di decine di manufatti abitativi, di varie dimensioni, adibiti a civili abitazioni soprattutto destinate a seconde case per la villeggiatura estiva.

 

Come hanno riscontrato gli accertamenti disposti dalla Procura della Repubblica di Catanzaro, tali costruzioni sono state realizzate da parte di privati cittadini che non hanno mai posseduto alcun titolo concessorio, né tantomeno autorizzazioni edilizie. Peraltro, nel Piano Stralcio per l’Assetto Idrogeologico Regionale è emerso che l’area è caratterizzata da livelli di rischi e pericoli connessi all’erosione costiera, frana e alluvione/inondazione.

 

Accertata la natura demaniale del terreno interessato, in ultimo ribadita da una sentenza del 2016 della Corte di Cassazione legata al contenzioso che ha interessato alcuni indagati, è stato pertanto necessario procedere al sequestro di tutti gli edifici al fine di bloccare il protrarsi del reato di impedimento dell’uso pubblico di spazio demaniale previsto dall’art. 1161 del codice di navigazione.

 

I nomi degli indagati

Aloisi Claudio nato a Catanzaro il 04/03/1964, residente a Catanzaro
Aloisi Francesco nato a Catanzaro il 22/08/1958, residente a Catanzaro
Aloisi Pasqualino nato a Stalettì (CZ) il 09/04/1955, residente a Napoli
Aversa Barbara nata a Stalettà (CZ) il 15/11/1926, residente a Lamezia Terme (CZ)
Aversa Carmela nata a Stalettì (CZ) il 27/02/1932, residente a Stalettì (CZ)
Aversa Fiorina nata a Stalettì (CZ) il 01/01/1945,
Aversa Marisa nata a Stalettì (CZ) il 13/09/1948, residente a Limbiate (MB)
Aversa Salvatore nato a Stalettì (CZ) il 09/10/1942, residente a Lamezia Terme (CZ)
Calabretta Antonietta nata a Stalett (CZ) il 19/10/1949
Calabretta Giuseppe nato a Stalettì (CZ) il 28/09/1955, residente a Staletti (CZ)
Calabretta Giuseppina nata a Stalettì (CZ) il 03/06/1952
Camastra Antonia nata a Stalettì (CZ) 03/01/1947
Casalenuovo Giuseppina nata a Stalettì (CZ) il 02/02/1946, residente a Stalettì (CZ)
Casalenuovo Gregorio nato a Stalettì (CZ) il 29/11/1953, residente a Stalettì (CZ)
Casalenuovo Mario nato a Stalettì (CZ) il 06/12/1948, residente a Roma (CZ)
Casalenuovo Mario nato a Stalettì (CZ) il 15/07/1950, residente in Pacific palisadles, California (USA)
Casalenuovo Rosario nato a Stalettì (CZ) il 07/02/1947, residente a Stalettì (CZ)
Casalenuovo Splendora nata a Stalettì (CZ) il 01/01/1951, residente a Gasperina (CZ)
D'Ambrogio Serafina nata a Stalett (CZ) il 09/05/1940 residente a Stalettì (CZ)
Destito Anna nata a Cosenza il 04/08/1968, residente a Soverato (CZ)
Destito Gesa nata a Stalettì (CZ) il 30/03/1946, residente a Conselve (PD)
Destito Rosario nato a Stalettì (CZ) il 05/02/1912
Doria Ottavia. nata a Catanzaro il 01/04/1950, residente Catanzaro
Fortunati Annamaria nata a Catanzaro il 30/06/1913, residente a Nichelino (TO)
Frangipane Antonietta nata a Stalettà (CZ) il 09/01/1962 residente a Catanzaro
Frangipane Gilda nata a Catanzaro il 13/10/1962, residente a Montauro (CZ)
Frangipane Guido nato a Catanzaro il 07/11/1957, residente a Stalettì (CZ)
Frangipane Maria Rita Angiolina nata a Stalettì il 22/05/1955

Frangipane Nicola nato a Stalettì (CZ) il 27/12/1953, residente a Roma
Froio Carmine Antonio nato a Stalettì (CZ) il 16/07/1946, residente a Stalettì (CZ)
Gentile Caterina nata a Staletti (CZ) il 07/01/1956, residente a Stalettì (CZ)
Giardinelli Orlando nato a Squillace (CZ) il 20/06/1984 residente a Stalettì (CZ)
Giardino Serafina nata a Cotronei (KR) il 25/12/1928, residente a Pescia (PT)
Gori Daniele nato a Roma il 30/09/1957
Grande Andrea nato a Stalettì (CZ) il 04/11/1932
Grande Domenica nata a Pistoia il 12/04/1970
Grande Mariannina nata a Stalettì (CZ), il 27/10/1928
Grillone Angela Laura nata a Limbiate (CZ) il 03/11/1964
Grillone Maria nata a Stalettì (CZ) il 09/07/1942 residente a Soverato (CZ)
Grillone Maria nata a Catanzaro il 25/07/1954
Guzzetti Cecilia nata a Buenos Aires (Argentina) il 18/07/1924
Lamonica Paolo nato a Catanzaro il 08/10/1966
Laugelli Rosetta nata a Amaroni (CZ) il 31/01/1953
Mantella Gregorio nato a Stalettì (CZ) il 12/12/1948
Miele Attilio nato a Marigliano (NA) il 17/10/1932
Mirarchi Angelo Gabriele nato a Stalettì (CZ) il 26/08/1947;
Mirarchi Anna Maria Grazia nata a Catanzaro il 02/02/1965
Mirarchi Salvatore nato a Catanzaro il 09/06/1950
Morabito Vera nata a Catanzaro il 26/03/1932
Mungo Rosario nato a Borgia (CZ) il 28/08/1951, residente a Stalettìà (CZ)
Pedata Italia nata a Catanzaro (CZ) il 29/08/1954 residente a Catanzaro (CZ)
Pellegrino Giovanni nato a Catanzaro (CZ) il 28/02/1969, residente a Stalettì (CZ)
Rachetta Maria Angelis nata a Stalettì (CZ) il 17/05/1949, residente a Lamezia Terme (CZ)
Ranieri Angela nata a Stalett (CZ) il 20/12/1986, residente a Stalettì (CZ)
Ranieri Antonio nato a Stalettì (CZ) il 04/09/1960

Richetta Maria nata a Pollena Trocchia (NA) il 07/03/1951
Rijillo Gregorio nato a Stalettì (CZ) il 28/03/1926
Romeo Francesco nato a Gasperina (CZ) il 22/02/1936
Sica Maria Carmela nata a Stalettì (CZ) il 25/02/1955, residente a Veroli (FR)
Tinello Antonia nata a Vallefiorita (CZ) il 16/09/1936 residente a Stalettì (CZ)
Vatrella Antonio nato a Stalettì (CZ) il 18/07/1933 residente a Stalettì (CZ),
Vatrella Antonio nato a Stalettù (CZ) il 14/05/1950, residente a Stalettì (CZ)
Vigorita Gloria nata a Roma il 14/01/1979
Voci Giovanna nata a Stalettì (CZ) il 16/04/1955, residente a Stalettì (CZ)
Voci Gregorio Giuseppe nato a Stalettì (CZ) il 09/11/1951
Voci Emanuela nata a Stalettì (CZ) il 14/03/1953
Zaccone Ettore nato a Girifalco (CZ) il 20/09/1945, residente a Girifalco (CZ)

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio