Emergenza pandemia

Covid, bocciato l’emendamento della Lega sullo stop del green pass dopo il 31 marzo

Il partito di Matteo Salvini si è espresso a favore insieme a Fratelli d'Italia e Alternativa, mentre Fi si è astenuta

170
di Redazione
21 febbraio 2022
19:20

L'emendamento della Lega sullo stop al Green pass il 31 marzo, alla scadenza dello stato di emergenza, è stato bocciato. Il no dalla commissione Affari sociali della Camera è arrivato con 13 voti a favore, 22 contrari e 5 astenuti. Lo riferiscono fonti parlamentari della maggioranza.

Il partito di Matteo Salvini, infatti, riferiscono fonti parlamentari, si è espresso a favore insieme a Fratelli d'Italia e Alternativa, mentre Fi si è astenuta. L'emendamento leghista non è passato grazie al "blocco" Pd, M5S e Iv che hanno votato contro, appunto.


Il Carroccio aveva deciso di non mollare e non ritirare quindi il sub emendamento che aveva spaccato in mattinata la maggioranza di Governo. La Lega, secondo quanto riferito, si era prima smarcata dalla maggioranza votando un emendamento di Fdi e Alternativa sulla "discriminazione" tra studenti vaccinati e non. Poi aveva chiesto di mettere in votazione i propri emendamenti anche se con parere contrario del Governo. Tra questi anche l'emendamento per lo stop al Super green pass il 31 marzo, allo scadere dello stato di emergenza.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top