Covid Catanzaro, focolaio tra le famiglie rom: stretta sui controlli. «Non rispettano la quarantena»

VIDEO | In giornata la firma di una nuova ordinanza che dispone la chiusura di due scuole ricadenti nei quartieri a sud. La denuncia del sindaco: «In molti non hanno voluto sottoporsi a tampone»

505
di Luana  Costa
12 marzo 2021
11:24

Si stringono le maglie dei controlli nei quartieri a sud di Catanzaro, dove da giorni è in atto un focolaio epidemico che ha coinvolto per ora circa settanta persone ma sono 250 le ordinanze di quarantena che per ora il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha firmato per imporre la quarantena obbligatoria a chi è entrato in contatto con i positivi. 

I numeri, tuttavia, potrebbero essere decisamente più alti come ha confermato questa mattina il primo cittadino a margine di una conferenza stampa convocata a Palazzo De Nobili: «Ci sono alcune persone che non hanno voluto sottoporsi a screening e non sono stati trovati nelle loro abitazioni dai medici delle Usca». 


Insomma, la situazione sembra fuori controllo e già nella giornata di oggi il sindaco firmerà una ordinanza di chiusura dei due istituti scolastici che ricadono nei quartieri a sud di Catanzaro: l'istituto comprensivo Mattia Preti e l'istituto comprensivo Casalinuovo. «Abbiamo deciso d'accordo col Prefetto - ha confermato Abramo - di impiegare le forze dell'ordine per realizzare controlli più capillari su chi ha già ricevuto l'ordinanza di quarantena perchè spesso ci viene segnalato il mancato rispetto del divieto di spostarsi. Si rende allora necessario controllare il territorio attraverso le forze di polizia».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top