Covid, morì durante il trasporto da Corigliano Rossano a Catanzaro: denuncia dei familiari

L'ospedale Nicola Giannettasio al centro di più vicende giudiziarie. S’indaga sul decesso di un 62enne ma anche su un paziente che sostiene di essersi infettato in ospedale

di Matteo Lauria
6 giugno 2021
09:28

Almeno due denunce sono state presentate, nell'ultimo mese, contro l'ospedale "Nicola Giannettasio” di Corigliano Rossano. In un caso, i familiari di un 62enne affetto da Covid morto in ambulanza durante il percorso dal nosocomio della Sibaritide a quello di Catanzaro, hanno chiesto ai magistrati di fare piena luce sulla decisione presa dai sanitari di trasferire il congiunto nell’ospedale catanzarese.

L’uomo era già ricoverato nel polo Covid e le sue condizioni si erano aggravate a tal punto da spostare il paziente nella divisione di Rianimazione, all’epoca dei fatti a destinazione Covid. Poi la decisione di trasferire il degente nel capoluogo regionale. Ed è qui che i giudici sono chiamati a fare chiarezza. Non è la prima denuncia che finisce sui tavoli della procura di Castrovillari.


Ancor prima è stato depositato un esposto secondo cui un paziente pare abbia contratto il Covid all’interno della struttura ospedaliera. Anche in questo caso ci sarà da indagare al fine appurare i riscontri in ordine alle ragioni sostenute dal denunciante.    

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top