L’ordinanza

Covid nel Catanzarese, a Sersale troppi contagi: il sindaco blinda il paese

Con apposita ordinanza il primo cittadino Salvatore Torchia ha imposto misure più restrittive per contrastare il diffondersi del virus valide da ieri 29 dicembre fino al 2 gennaio

31
di Redazione
30 dicembre 2021
14:10
Una panoramica di Sersale
Una panoramica di Sersale

Casi positivi in aumento e soprattutto tra i giovani. Questo il motivo che ha spinto il sindaco di Sersale Salvatore Torchia, comune del Catanzarese, a disporre con apposita ordinanza misure più restrittive entrate in vigore ieri 29 dicembre e che dureranno fino al 2 gennaio

L'ordinanza

In particolare nel provvedimento si legge che «considerato l'aumento esponenziale dei casi di positivita al Covid 19 nella nostra comunità con una circolazione più accentuata del virus nella fascia giovane della popolazione e al fine di prevenire ulteriori possibilità di contagio ed a tutela della salute pubblica ho disposto quanto segue: la chiusura degli esercizi pubblici (bar, pasticcerie, gelaterie ed esercizi assimilati) dalle ore 20.00 alle ore 5.00 del giorno successivo (rimane consentito dopo le ore 20.00 il servizio di asporto); la chiusura delle attività di ristorazione (ristoranti, pizzeria, pub’s ed assimilati) dalle ore 20.00 alle ore 5.00 del giorno successivo (rimane consentito dopo le ore 20.00 il servizio di asporto); la chiusura di tutti gli impianti sportivi comunali e delle palestre ; La sospensione di tutte le cerimonie: feste di compleanno, ricorrenze e simili nelle quali sono previsti assembramenti di persone; L’obbligo della mascherina anche all' aperto e l'uso dell'FFP2 nei luoghi chiusi».


L'ordianza continua spiegando che: «La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza comportera le conseguenze sanzionatorie previste dale leggi in materia. La presente ordinanza va pubblicata all'albo pretorio del Comune di Sersale e viene trasmessa al comando di Polizia Locale ed a comando Stazione Carabinieri di Sersale. È fatto obbligo ai vigili urbani, alle forze pubbliche e a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente ordinanza».

«Invito tutti alla massima collaborazione  - conclude il sindaco - ed a seguire con responsabilità tutte le prescrizioni, a partire dall'obbligo della mascherina e dal divieto di assembramenti. Dipende da noi, e solo da noi, fermare questa tendenza al rialzo dei contagi».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top