Covid Sibaritide, contagi in crescita ma individuati i punti vaccinazione

Scelte le sedi a Corigliano-Rossano e Cassano, in alcuni istituti scolastici torna la minaccia del virus  

11
di Matteo Lauria
26 febbraio 2021
22:50

Si lavora su più fronti nella Sibaritide: contenimento dei contagi e vaccinazioni. Nel frattempo il presidente della Conferenza dei sindaco dell’Asp di Cosenza Flavio Stasi ha convocato l’assemblea per lunedì 1 marzo al fine di discutere di una serie di emergenze alcune delle quali riguardando il declassamento di presidi ospedalieri.

Contagi stabili a breve periodo, ma in aumento nelle ultime ore

A Corigliano-Rossano i contagi sono aumentati: 29 i positivi nelle ultime 24 ore. Qualche focolaio si registra nel centro storico di Rossano, mentre gli istituti scolastici continuano a preoccupare. In questa direzione non aiuta l’atteggiamento omissivo di alcuni dirigenti scolastici che, preoccupati di tutelare l’immagine della scuola, tendono ad occultare. I dati dei contagi, tuttavia, risentono in difetto, dei disagi riscontrati al laboratorio di Microbiologia determinati dalla tenuta dei reagenti, non ritenuta adeguata per l’utilizzo.   


Capitolo vaccinazioni

Sulle vaccinazioni è a buon punto la macchina organizzativa nei comuni di Corigliano-Rossano, Cassano e Cariati. Il tutto a stretto contatto tra Asp di Cosenza, distretti, medici di base e Comuni. Nel centro ausobizantino, sono stati definitivamente individuati, tra non poche polemiche, i punti vaccinali: Centro di Eccellenza, scalo di Corigliano; Ex Delegazione Comunale, scalo di Rossano; palestra Leonardo Da Vinci, centro storico di Rossano; palestra scuola Toscano, centro storico di Corigliano; Palazzo delle Fiere, Schiavonea. Le sedi, fa sapere il sindaco Flavio Stasi, sono in allestimento da parte dei distretti sanitari, supportati dal Comune, e l’inizio della vaccinazione della prima fascia (gli ultraottantenni), è previsto per l’inizio della prossima settimana nelle sedi degli scali cittadini». A fornire supporto anche i volontari della Protezione Civile. I cittadini saranno contattati per ricevere comunicazioni circa la data e il luogo dove presentarsi.

A Cassano previste tre postazioni, a Cariati primo step

Nella città delle terme sono previste tre postazioni, di cui due a Cassano centro e una a Sibari. Circa 1000 ultraottantenni.  A Cariati il primo step è quello che ogni cittadino dovrà comunicare al proprio medico di base la volontà di essere sottoposto al vaccino. Successivamente, in base al numero delle adesioni, sarà individuata la struttura idonea ad ospitare le attività di somministrazione. I medici di base raccoglieranno e comunicheranno all’Asp le prenotazioni; l’Amministrazione Comunale si occuperà di individuare un luogo idoneo ad ospitare, nel rispetto delle misure vigenti, la campagna. Le modalità ed i tempi di esecuzione delle vaccinazioni saranno comunicate successivamente.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top