Crotone, getta la pistola in una siepe ma i poliziotti lo notano: arrestato

L’accusa è di detenzione e porto in luogo pubblico di armi o oggetti atti ad offendere e ricettazione. Stava discutendo animatamente con altre quattro persone: tutti sanzionati per essere stati sorpresi fuori casa

di Redazione
28 aprile 2020
18:04
11

Stava discutendo animatamente con altre quattro persone ma, alla vista di una volante impegnata in servizi di controllo del territorio che si era avvicinata al gruppetto per meglio comprendere le ragioni del battibecco, ha gettato in una siepe un oggetto, poi rivelatasi una pistola.

 

V.R., di 54 anni, è stato arrestato a Crotone con l'accusa di detenzione e porto in luogo pubblico di armi o oggetti atti ad offendere e ricettazione. I poliziotti, avendo intuito che si trattava di un'arma, hanno proceduto alla perquisizione di tutti i presenti. All'interno della tasca sinistra del giubbotto indossato dall'uomo è stato trovato un caricatore con 6 cartucce. Dopo un controllo nella siepe dove l'uomo era stato visto gettare un oggetto, i poliziotti hanno trovato una pistola clandestina completa di caricatore. Da accertamenti ulteriori si è scoperto che i cinque stavano discutendo di questioni sentimentali. Data la presenza fuori dalle loro abitazioni tutte le persone controllate sono state sanzionate.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio