Curinga, sequestrata autofficina non in regola

L’attività non sarebbe stata iscritta alla Camera di commercio e non avrebbe avuto i previsti registri di carico e scarico sui rifiuti speciali

4
di T. B.
13 febbraio 2019
13:22

I carabinieri della Compagnia di Girifalco, alla guida del capitano Felice Bucalo, e della locale Stazione Carabinieri Forestale hanno, durante un servizio di controllo delle officine meccaniche di Curinga, sanzionato un’autofficina nella frazione di Acconia.

 

I controlli dei militari, spiega una nota, hanno rilevato come l’esercizio dell’attività avvenisse in assenza di debita iscrizione nel registro della Camera di Commercio di Catanzaro, elevando a carico dell’esercente una sanzione amministrativa di circa cinque mila euro e provvedendo al sequestro amministrativo dell’attrezzatura d’officina.

 

Gli uomini dell’Arma avrebbero però appurato anche l’assenza dei previsti registri di carico e scarico, attestanti il corretto smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi procedendo di conseguenza a deferire lo stesso esercente in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria per conduzione di attività di gestione di rifiuti non autorizzata, proseguendo con il sequestro penale dell’officina meccanica.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio