Il caso

Danneggiato il museo subacqueo di Diamante, rubate 8 sculture: era stato inaugurato due giorni fa

L'opera si compone di numerose sculture realizzate con materiali non inquinanti e compatibili con l'ambiente marino. L'autore, l'artista cosentino Fancesco Minuti, chiede ai ladri di ravvedersi

228
di Francesca  Lagatta
8 agosto 2022
12:03
Una delle sculture adagiate sul fondali dell’isola di Cirella ( foto di Francesco Minuti)
Una delle sculture adagiate sul fondali dell’isola di Cirella ( foto di Francesco Minuti)

Inaugurato giovedì scorso e danneggiato 48 ore più tardi, con la sparizione di ben otto sculture. È la sorte toccata ad "Atlantide", il museo subacqueo d'arte contemporanea adagiato sui fondali dell'isola di Cirella, a Diamante, e realizzato dall'artista calabrese Francesco Minuti. «Non ci arrendiamo, era un esperimento. E chi ha fatto questo gesto ha fallito, dimostrando di non aver capito lo spirito di condivisione e l'amore per l'arte e per il mare. Il mare è di tutti noi, e lo scopo del progetto è quello di avvicinare tanti turisti alla natura e fare del bene alla nostra terra. Sarà la scusa per realizzare qualcosa di più imponente ed importante, che si potrà solo guardare». L'opera ha ottenuto l'autorizzazione dall'Ente Parchi Marini di Calabria perché si compone di sculture create «con materiali non inquinanti e rigorosamente compatibili con la natura a tal punto da favorirne la vita». L'autore non ha intenzione di sporgere denuncia ma spera che i responsabili tornino sui loro passi e consegnino le sculture spontaneamente.

Il museo subacqueo di Diamante

Tra le tante sculture adagiate sul fondo del mare c'è anche Teti, ninfa «piccola, fragile e dormiente, che attende il risveglio grazie al nostro contributo». E' l'ultima scultura collocata sui fondali dell'isola di Cirella e fa parte del "tesoro di Atlantide", un'opera ideata dall'artista cosentino che si trova a pochi metri di profondità e potrà essere visitata fino ad ottobre. «Obiettivo di questo progetto - scrive minuti sui social - è la rivalutazione ambientale attraverso un messaggio di salvaguardia della natura. Ho creduto fortemente in questa ambiziosa idea, ed ho trovato la collaborazione di chi , come me ,ama e rispetta il mare e la Calabria , come l'Ente Parchi Marini Regionali della Calabria e il suo presidente Ilario Treccosti, l'Accademia del Peperoncino di Diamante e il Prof. Enzo Monaco, l'ufficio circondariale marittimo di Maratea, la Capitaneria di porto di Diamante, il Comune di Diamante , il sindaco Ernesto Magorno e il consigliere comunale con delega all'Ambiente, Antonio Cauteruccio. Un grazie speciale all'associazione Diportisti di Diamante "La Ciurma Asso.Na.D.I." per avermi aiutato all'allestimento in mare».


La solidarietà di Cauteruccio

«Piena e pubblica solidarietà a Francesco Minuti per il furto delle installazioni di Atlantide Subacquea - ha scritto Antonio Cauteruccio -. Già domani interverremo a supporto di questo meraviglioso progetto che non può essere compromesso da un gesto vile e sconsiderato. La valorizzazione dei fondali area SIC situati attorno all’isola di Cirella è un obiettivo fondamentale e l’idea di Francesco Minuti va in questa direzione. Insieme a Francesco, insieme ad Ilario Treccosti e all’Ente Parchi Marini Regionali della Calabria riusciremo ad ottenere questo obiettivo e a marginalizzare le bravate di qualche vigliacco».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top