Danno erariale da 50mila euro, l’ex sindaco Mario Occhiuto assolto dalla Corte dei Conti

Nel procedimento era coinvolto anche Agostino Rosselli, all'epoca dirigente dell'avvocatura comunale. L'indagine riguardava la mancata esecuzione di una sentenza risalente al 2011 da parte del tribunale di Cosenza

15
di Redazione
17 febbraio 2022
11:16
Mario Occhiuto
Mario Occhiuto

Dopo l’assoluzione davanti al Tribunale penale di Cosenza per il procedimento “rimborsopoli” e per la querela per diffamazione presentata dal senatore Nicola Morra, l’ex primo cittadino di Cosenza Mario Occhiuto ottiene un altro verdetto favorevole dinanzi la Corte dei Conti, unitamente al dirigente dall’avvocatura comunale Agostino Rosselli.

La Procura contabile aveva inteso citare in giudizio i due, ritenendoli responsabili di un danno erariale per circa 50mila euro, a causa della mancata esecuzione di una sentenza risalente al 2011 dal Tribunale di Cosenza, sezione lavoro, emessa in favore di un dirigente, poi eseguita coattivamente nel 2016. La Procura regionale, non avendo ritenuto persuasive le giustificazioni avanzate nella fase di indagini, ha notificato ai suddetti soggetti atto di citazione in giudizio, chiedendo il risarcimento, a beneficio del Comune di Cosenza, dell’asserito danno erariale.

Continua a leggere su Cosenza Channel


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top