La cerimonia

Dopo 6 anni riapre la Locri-Gerace, gli amministratori: «Chiediamo scusa a nome di uno Stato spesso distratto»

VIDEO | Così il vicesindaco Rudi Luzzi e il sindaco Giovanni Calabrese alla riapertura dell'importante strada di collegamento in merito ai ritardi nella consegna dei lavori

37
di Tonino Raco
25 giugno 2022
19:45

Una mattinata importante per il territorio della Locride, poche ore fa è stata riaperta al traffico la strada provinciale 1 Locri-Gerace, un collegamento fondamentale per il comprensorio. La strada era stata chiusa nel novembre del 2016 a seguito di cedimenti dei costoni colpiti dal maltempo, obbligando così i cittadini a percorre strade alternative e di più lunga percorrenza per spostarsi tra i due comuni. 

Questa mattina le autorità civili, militari e religiose tra cui il sindaco Metropolitano facente funzioni Carmelo Versace, il vicesindaco di Gerace e Consigliere Metropolitano Rudi Lizzi, il Sindaco di Locri Giovanni Calabrese e il vescovo della diocesi monsignore Francesco Oliva hanno riconsegnato alla cittadinanza l’importante tratto di strada di contrada Puzzello. 


«È una giornata di festa per noi - spiega Rudi Lizzi - perché dopo tanti anni questa arteria fondamentale per la nostra città e per il passaggio generale sia dei turisti che dei cittadini di Gerace oggi può essere percorsa di nuovo».

Soddisfazione anche nelle parole del sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace: «Sono contento per Gerace e per la Città Metropolitana, un particolare ringraziamento va al consigliere Rudi Lizzi che ha seguito tutte le attività degli ultimi sette, otto mesi. Quando l’avvocato Falcomatà ha voluto conferirmi le deleghe sulla viabilità uno dei punti strategici era quello appunto della riapertura di questo importante tratto di strada, non ci fermiamo qui perché c’è da completare ancora un tratto importante che è quello del congiungimento con la parte della piana di Gioia Tauro e quindi con Cittanova».

Non si fa attendere il commento del sindaco di Locri Giovanni Calabrese: «Ci sono voluti sei anni di attesa, decine di riunioni ed incontri, la protesta dei comuni di Locri e Gerace, la petizione di un comitato civico geracese, la rabbia di tutti. Fosse una strada di una località rinomata di altra zona d’Italia allora sarebbero servizi sei mesi, uno massimo due anni.  Ma siamo in Calabria e, sopratutto nella Locride, dove per ottenere qualcosa di normale e di lecito dobbiamo sudare sette camicie. Malgrado tutto non ci demoralizziamo - conclude Calabrese - oggi, dopo sei lunghissimi anni abbiamo raggiunto il desiderato obiettivo».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top