Coronavirus, a Curinga due positivi di rientro: il sindaco chiude le scuole e gli studi medici

Nel piccolo centro del Catanzarese avviate le attività di screening per contenere la diffusione del contagio. Il provvedimento adottato il via cautelativa resterà in vigore fino al 22 settembre 

440
di Luana  Costa
17 settembre 2020
11:17

L'ombra del contagio si allunga anche sui comuni del lametino. Dopo i focolai registrati nella citta della piana, altri due casi di contagio da Covid 19 sono stati accertati nella serata di ieri a Curinga, nel catanzerese. Si tratta, in particolare, di due calabresi di recente rientrati dalla Sicilia e in alcun modo collegati tra di loro.

 

Il dipartimento Prevenzione dell'Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro ha già messo in moto la macchina amministrativa avviando le procedure di contenimento della diffusione del contagio. Sottoposte a screening tutte le persone entrate in contatto con i due mentre il sindaco in via cautelativa ha già emanato un'ordinanza con cui, in via precauzionale, si ordina la chiusura degli studi medici di base a partire da oggi, giovedì 17 settembre, fino al prossimo 22 settembre. Sospese inoltre le attività didattiche in tutte le scuole di ordine e grado nelle giornate di giovedì e venerdì. 

 

Si tratta ovviamente di provvedimenti adottati in via cautelativa e in vigore per ora fin quando non si conoscerà l'esito dei tamponi effettuati sui contatti dei primi contagiati. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio