Rintracciato il presunto killer del duplice omicidio a Davoli: è l’ex cognato della vittima

VIDEO | I carabinieri dopo una nottata di ricerche hanno individuato l’ex convivente di Francesca Petrolini che si trovava a casa di un amico. È stato portato in caserma per l’interrogatorio

50
di Rossella  Galati
24 dicembre 2018
12:14

Giuseppe Gualtieri, l'ex compagno di Francesca Petrolini: è lui il presunto responsabile del duplice omicidio a sfondo passionale consumatosi l'antivigilia di Natale a Davoli superiore. Le due vittime, Francesca Petrolini e il suo compagno Rocco Bava si trovavano all'interno della tabaccheria, di proprietà della donna, nel centro del comune catanzarese, quando il killer li avrebbe raggiunti e avrebbe aperto il fuoco. Il presunto omicida, irreperibile da ieri sera e rintracciato nella tarda mattinata di oggi, a meno di 24 ore dall'agguato a casa di un amico a Davoli, è l'ex cognato di Francesca, fratello del marito defunto, con il quale aveva poi avuto una relazione finita male.

Un epilogo che l'uomo non avrebbe mai accettato al punto da arrivare a costringere la sua ex compagna a denunciare più volte le continue minacce subite. Da pochi mesi Francesca Petrolini, 53 anni, aveva iniziato una nuova relazione con Rocco Bava, 43 anni di Simbario. I due nel tardo pomeriggio di ieri si trovavano all'interno dell'esercizio commerciale nei pressi di piazza Procopio Giuseppe, quando il killer avrebbe sparato due colpi al torace della donna, morta sul colpo, e poi quattro contro l'uomo, un alla testa e tre al torace riportando diverse ferite mortali. Bava in fin di vita, avrebbe poi raggiunto l'esterno del locale. Secondo quanto si apprende, Gualtiueri 51 anni, avrebbe utilizzato due armi, un fucile e una pistola. Sul luogo della tragedia, che ha scosso il piccolo comune del soveratese, sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Soverato e del Comando provinciale di Catanzaro, gli uomini della scientifica, il medico legale Isabella Aquila e il magistrato Chiara Bonfadini. Intanto il presunto omicida è stato portato in caserma per l'interrogatorio.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio