«Annunziato mi stai uccidendo», poi le fucilate. L'urlo della vittima svela l'assassino dei Raffa

VIDEO | La disperazione di Saverio poco prima di essere freddato insieme al padre Francesco. Quel grido disperato sentito da alcuni cacciatori a Pallagorio si è rivelato decisivo per le indagini 

234
di Rossella  Galati
24 luglio 2019
14:40
Duplice omicidio a Pallagorio
Duplice omicidio a Pallagorio

È Annunziato Lerose, 62 anni, il presunto assassino di Saverio e Francesco Raffa, gli allevatori di 59 e 33 anni, padre e figlio, uccisi lo scorso 22 dicembre a Pallagorio, nel crotonese, mentre rientravano dal lavoro a bordo di un fuoristrada  lungo la strada provinciale che collega Pallagorio a San Nicola dell’Alto, dove erano residenti. «Annunziato mi stai uccidendo» è l’urlo disperato di Saverio Raffa rivolto al suo carnefice poco prima di essere freddato a colpi di fucile insieme al padre, che è stato sentito da alcuni cacciatori che si trovavano nelle vicinanze e che è stato decisivo per le indagini. «Questo è un dato importante perché partono le prime telefonate al 112 da parte dei cacciatori in appostamento che avvisano la centrale operativa di Crotone che probabilmente è successo qualcosa di grave – spiega Alessandro Colella, comandante provinciale dei Carabinieri di Crotone -. In effetti nel giro di mezz’ora la stazione dei Carabinieri di San Nicola arriva sul posto e trova i due cadaveri».

Il movente

«Senza la testimonianza immediata grazie alla quale abbiamo avuto quel nome di battesimo, assolutamente raro nella zona, Annunziato, non avremmo orientato in maniera efficace le indagini» ha sottolineato il procuratore di Crotone, Giuseppe Capoccia. L’autore del duplice omicidio, nei cui confronti è stata emessa dal gip del Tribunale di Crotone una misura di custodia cautelare in carcere, eseguita dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Crotone, avrebbe agito per futili motivi. «Per ragioni probabilmente di vicinato – chiarisce il procuratore - per sospetti di furti di attrezzi agricoli o frequentazioni che lui riteneva sbagliate. Parliamo comunque di una persona con abitudini molto riservate che nel corso degli anni ha accumulato questi fantasmi che lo hanno portato a compiere questo gesto veramente  inqualificabile».

 

 

LEGGI ANCHE: 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio