Emergenza cimiteri, salme trasferite da Palermo alla Calabria per essere cremate

Sono oltre novecento depositate nel camposanto palermitano di Rotoli. Per 34 di esse è stato stipulato un accordo tra il Comune e una società privata del Cosentino

di Redazione
18 giugno 2021
14:13
Foto d’archivio
Foto d’archivio

Le prime 10 salme, sulle oltre 900 presenti da mesi nei depositi del cimitero dei Rotoli, a Palermo, sono state trasferite stamane per la cremazione nel comune di Carpanzano, in provincia di Cosenza, dove c'è un forno crematorio privato che ha stipulato un accordo con il Comune per la cremazione di 34 salme.

«Questo è il primo trasferimento - dice l'assessore palermitano ai cimiteri Toni Sala - la prossima settimana con le stesse modalità saranno trasferite altre 10 salme. Ovviamente sono state le famiglie che ci hanno dato la loro disponibilità a utilizzare questo servizio, che sarà a costo zero per i familiari che vorranno aderire. Abbiamo in questa tranche ancora un'altra decina di posti - spiega Sala - per cui invito i parenti che hanno salme in attesa di posto a contattare gli uffici se interessati alla cremazione».


Il costo complessivo, compreso il trasferimento in Calabria e il ritorno delle ceneri, è di 30mila euro. Le operazioni di trasferimento stavano per subire un ulteriore ritardo a causa di alcuni intoppi burocratici, causati dall'insufficienza di personale negli uffici cimiteriali, ma sono stati superati grazie all'intervento dell'assessore che è intervenuto personalmente in mattinata al cimitero dei Rotoli.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top