Paura a Corigliano, esonda il Crati e l'acqua invade case e strade: evacuate 50 persone

FOTO-VIDEO | Le famiglie coinvolte trasferite in una scuola diventata per l'occasione centro di accoglienza. Sospesa anche la circolazione ferroviaria sulla linea ionica Sibari-Crotone

di Redazione
28 novembre 2018
07:17

Sono circa 50 le persone, inclusi numerosi bambini, che sono state evacuate questa notte dalla località Thurio nel territorio di Corigliano-Rossano per l’esondazione del fiume Crati che ha invaso terreni, pertinenze, stalle, strade e case.  In una delle abitazioni interessate era in corso anche un funerale. Fortunatamente il feretro era al secondo piano e il peggio è stato scongiurato.

 


A darne notizia è il responsabile della Protezione Civile di Corigliano-Rossano Luigi Forciniti che,insieme al Commissario prefettizio, il Prefetto Domenico Bagnato, ha attivato intorno alle ore 2.30 di questa notte il Centro Operativo Comunale avviando tutte le necessarie operazioni di messa in salvo e trasferimento delle diverse famiglie coinvolte nel centro di prima accoglienza individuato ed organizzato nelle Scuole medie di Cantinella per le quali nella giornata di oggi sono quindi sospese le attività didattiche. Sul posto Forze dell'ordine, Vigili del fuoco e una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza.

Sospesa la linea ferroviaria Sibari-Crotone

E' stata sospesa da stamane la circolazione ferroviaria sulla linea ionica Sibari-Crotone, in prossimità della località Thurio, per l'esondazione del fiume Crati. Date le condizioni di rischio che persistono nella zona, i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) non possono, al momento, intervenire in sicurezza per ripristinare l'infrastruttura ferroviaria. Trenitalia ha attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Crotone e Sibari, sia per i collegamenti regionali sia per quelli a media e lunga percorrenza

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top