Esplosioni e miasmi tra i loculi, è emergenza sanitaria al cimitero di Gagliano

La denuncia del Codacons che chiede un intervento immediato all'amministrazione comunale di Catanzaro e si dice pronto a presentare un esposto in Procura in caso di mancate soluzioni

15
di Redazione
29 ottobre 2019
09:44

 “Vietato entrare, avviso”: l’odore nauseabondo ed i liquami che provengono dalle tombe al cimitero di Gagliano, a quanto pare, si prova a bloccarli così, con un cartello scritto alla meno peggio e qualche transenna con cui si vorrebbe bloccare l’accesso ai loculi. Un problema non da poco che si va ad aggiungere alla sporcizia diffusa, alle sterpaglie, ai furti sempre più diffusi in un clima di «indifferenza generale – denunciano dal Codacons - ed in assoluto disprezzo delle norme stabilite sia dal regolamento di polizia mortuaria che di quelle urbanistiche. Quanto accade nel cimitero cittadino è indegno di un paese civile - afferma Francesco Di Lieto. Probabilmente uno o più loculi sono letteralmente “esplosi” a causa dei gas provenienti dalla decomposizione. E così la pressione prodotta ha fatto riversare all’aperto una notevole quantità di liquami maleodoranti».

Un problema, grande, la cui risoluzione diventa ancora più urgente in considerazione dell’approssimarsi della ricorrenza del 2 novembre.

«Riteniamo sia vergognoso che dinanzi ad una situazione così drammatica nessuno sia ancora intervenuto – dice ancora Di Lieto -. Il grado di civiltà di un popolo, scriveva il Foscolo, lo si desume dal rispetto verso i morti. Se questo è vero, allora a Catanzaro siamo messi malissimo. Chiediamo all’amministrazione comunale un immediato intervento a tutela della salute pubblica e rispetto dei familiari dei defunti. Nel caso in cui questo non si verificherà provvederemo a depositare un esposto in Procura al fine di capire se vi sia la sussistenza di reati per lo stato di abbandono e vilipendio delle tombe e se esista una situazione di pericolo per il rischio di epidemie».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio