Estorsione e lesioni, a Isola Capo Rizzuto tre arresti dopo condanna

Aggravati dal metodo mafioso, i reati risalgono al periodo compreso tra il 2011 e il 2013. In manette anche un uomo di Crotone che deve scontare un residuo di pena per truffa

4
di Redazione
21 dicembre 2020
10:57

Tre persone di Isola di Capo Rizzuto, di 37, 33 e 39 anni, sono state arrestate dai Carabinieri che hanno dato esecuzione a tre ordini di carcerazione emessi dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catanzaro. I primi due dovranno scontare la pena di anni 7, mesi 9 e giorni 1 di reclusione, mentre il 39enne anni 8, mesi 1 e giorni 1 di reclusione, perché riconosciuti colpevoli di estorsione, violenza privata e lesioni personali, aggravati dal metodo mafioso, commessi ad Isola di Capo Rizzuto tra il 2011 e il 2013. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso Casa Circondariale di Catanzaro.

Un arresto anche a Crotone

Anche i carabinieri della Stazione di Crotone hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione ma in regime di detenzione domiciliare emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Catanzaro a carico di un 52nne del luogo. L'uomo dovrà espiare un residuo pena di nove mesi di reclusione, perché riconosciuto colpevole di truffa assicurativa commessa nel 2008. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione.


 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top