Evasione fiscale alla Clinica Tricarico di Belvedere, 5 milioni di euro sequestrati

Il provvedimento emesso dal tribunale di Paola, accertati omessi versamenti di ritenute e Ires

di Salvatore Bruno
19 aprile 2018
07:30
20

Il Gip del tribunale di Paola ha disposto, su richiesta della procura guidata da Pierpaolo Bruni, il sequestro preventivo di disponibilità finanziarie e beni mobili per un ammontare complessivo di cinque milioni di euro, nei confronti della casa di cura Tricarico di Belvedere Marittimo e del suo rappresentante legale Fabrizio Tricarico. Il decreto è stato eseguito dagli uomini della Guardia di Finanza di Paola.

Indagine scaturita da una verifica fiscale

Il provvedimento trae origine da una verifica fiscale condotta dai finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Cosenza relativa alle annualità 2011-2014 dalla quale sarebbero emersi l’omesso versamento di ritenute, relative ad emolumenti erogati, per circa 4 milioni di euro, nonché un’evasione dell’IRES superiore agli 800.000 euro. I reati contestati vanno dall’infedele dichiarazione dei redditi all’omesso versamento di ritenute certificate. Il sequestro disposto dal tribunale, che ha interessato tra l’altro, anche un conto corrente della società contenente disponibilità finanziarie per diversi milioni di euro, assicurerà un effettivo ristoro alle casse erariali, restituendo alla collettività le risorse illecitamente sottratte.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio