Falerna, il cimitero come un pascolo: pecore incustodite brucano tra tombe e lapidi

La denuncia di una cittadina. La cosa andrebbe avanti da tempo: nessun controllo e neanche un custode a vigilare sul luogo che accoglie i defunti

599
di T. B.
21 aprile 2021
15:52

Pecore lasciate incustodite nel cimitero, tra cappelle, bare e fiori. Succede a Castiglione Marittimo, frazione di Falerna, nel Lametino. E non sarebbe nemmeno la prima volta. Da tempo ormai, denuncia una cittadina, il cimitero è diventato luogo di nessuno.

Non solo greggi di pecore lasciate a cibarsi tra i defunti, ma anche mucche. Manca un custode, entrata e uscita non sono vigilate e i furti sarebbero stati continui. «Una vergogna», tuonano i cittadini che se la prendono con chi si permette di lasciare il proprio bestiame libero di cibarsi anche dei fiori lasciati sulle lapidi e di costellare di escrementi l'erba.


Ma allo stesso tempo si chiedono dove è chi dovrebbe controllare che simili scempi non accadono perché andare a trovare i propri defunti e trovarvi accanto un gregge di pecore non è per nulla dignitoso.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top