Dai Caraibi a Lamezia, inventa la febbre per sfuggire all'arresto: in manette 31enne

Il giovane ha pensato di approfittare dell'emergenza coronavirus di questi giorni. Coinvolto nell'operazione "Piazza pulita", dovrà scontare 6 anni di reclusione

116
di Redazione
13 marzo 2020
10:20

Un giovane lametino, Francesco Cerra (classe ’89), è stato arrestato la notte scorsa dai carabinieri della compagnia di Lamezia Terme.

 

Appena rientrato da un viaggio in Guadalupa, nel mar dei Caraibi, è stato raggiunto dai militari presso la sua abitazione. Approfittando dell’attuale emergenza coronavirus, ha dichiarato di avere la febbre nel tentativo di sfuggire all’arresto.

Dopo essere stato fatto visitare e una volta accertata l’assenza di sintomi influenzali, è stato condotto presso il carcere di Catanzaro.

 

Cerra, già coinvolto nell’operazione “Piazza Pulita” con l’accusa di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti e destinatario di ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catanzaro, dovrà scontare la pena di sei anni di reclusione.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio