Fratelli calabresi scomparsi in Sardegna, s’indaga per duplice omicidio

L’apertura del fascicolo per duplice omicidio consente di esaminare il maglione con tracce di sangue trovato nei pressi dell’abitazione

di Redazione
12 febbraio 2020
17:40
48
Massimiliano e Davide Mirabello
Massimiliano e Davide Mirabello

La Procura di Cagliari indaga per duplice omicidio sulla vicenda della scomparsa dei due fratelli calabresi Massimiliano e Davide Mirabello, rispettivamente di 35 e 40 ani, da qualche tempo residenti a Dolianova (Cagliari), usciti di casa domenica pomeriggio senza fare più ritorno.

L’indagine per omicidio

Il fascicolo è stato aperto dal sostituto procuratore di turno, Gaetano Porcu, per consentire accertamenti immediati sull'auto ritrovata bruciata ieri sera. La Volkswagen Polo a bordo della quale i due si erano allontanati è stata rinvenuta non troppo distante dall'abitazione dei due fratelli, in aperta campagna. Il fascicolo per omicidio è stato aperto anche per consentire l'esame del maglione con tracce di sangue, trovato sempre vicino all'abitazione.

La scomparsa dei due fratelli

Lo scomparsa dei due fratelli era stata denunciata dalla famiglia. Da lì erano partite le ricerche.  I due vibonesi, da qualche tempo trasferitisi in Sardegna dove lavorano come braccianti agricoli, secondo quanto riferito dai loro congiunti avevano avuto dei diverbi con una persona del luogo. Dissidi che sarebbero sfociati nell’uccisione del cane di Davide, ritrovato morto davanti alla sua abitazione.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio