Lamezia, furto di corrente elettrica: ai domiciliari noto imprenditore

L'arresto è scattato all'esito dei controlli effettuati dai carabinieri coadiuvati dalla stazione di Falerna. Il sistema avrebbe consentito al villaggio turistico di drenare energia elettrica

 

61
di L. C.
17 novembre 2018
12:10

Nella mattinata di ieri i carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme hanno effettuato una serie di servizi di controllo del territorio sulla fascia costiera. Fra gli atri è stato controllato un complesso residenziale,  il Sea Village, ubicato lungo la SS18 a Nocera Terinese. Lì i militari, coadiuvati da personale Enel, hanno scoperto all’interno di un magazzino al piano terra di una delle palazzine, un groviglio di cavi elettrici, particolarmente precario e pericoloso. Ripercorrendo a ritroso il percorso partendo dal predetto allaccio abusivo è stato appurato che i cavi elettrici alimentavano il locale macchine della piscina, l’attiguo bar e, percorrendo quasi 500 metri sottotraccia, la struttura del lido realizzato sulla spiaggia. Il danno stimato solo nell’ultimo semestre a carico della società fornitrice ammonta a circa 15mila euro. Per tale ragione è stato tratto in arresto per furto aggravato un imprenditore nocerese, Vittorio Macchione di 67 anni, amministratore unico della società incaricata della gestione delle predette aree alimentate abusivamente nel periodo di riferimento.

 


l.c.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top