Polistena, salvarono bimbo durante lockdown: encomio per 2 carabinieri

VIDEO | Il riconoscimento a Roberto Caruso e Vincenzo Elia è stato conferito a San Giorgio Morgeto dal Garante regionale per l'infanzia Antonio Marziale   

779
di Agostino Pantano
21 giugno 2020
12:43

Il garante regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, Antonio Marziale, ha assegnato un encomio solenne ai 2 carabinieri che durante il confinamento per il coronavirus salvarono un bambino a Polistena. Il riconoscimento al maresciallo Roberto Caruso e al vice brigadiere Vincenzo Elia è stato consegnato durante una cerimonia svoltasi nel municipio di San Giorgio Morgeto dove i due militari prestano servizio.

La vicenda a lieto fine di cui furono protagonisti anche i due rappresentanti dell’Arma ebbe un’eco nazionale, nel marzo scorso, perché la pattuglia intervenne in strada richiamata dalle urla di una donna che portava in braccio un bimbo di 2 anni in preda a convulsioni. I carabinieri, prima di trasportare il piccolo all’ospedale, effettuarono un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca che si rivelarono salvavita. Alla cerimonia hanno partecipato anche il commissario Pasquale Crupi, che fa parte della terna che guida l’ente, e il capitano Marco Catizone che guida la Compagnia dell’Arma di Taurianova.

«Il nostro vuole essere un ringraziamento sentito – ha detto Marziale – verso servitori dello Stato che molto spesso non ringraziamo a sufficienza. È positivo che i piccoli sappiano che ci sono adulti di prossimità che si prendono cura di loro». Il commissario Crupi ha annunciato che su proposta del Comune, il prefetto di Reggio Calabria assegnerà una medaglia al valor civile. «Il nostro gesto – ha commentato il maresciallo Caruso – va considerato nell’ambito di un lavoro di squadra che tutti i giorni compiamo con piccoli o grandi gesti che ci emozionano nel fare il nostro dovere».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio