Gimigliano, carrozzeria abusiva e operaio in nero: nei guai 54enne

Il locale è stato sequestrato e il proprietario multato. Deferito inoltre a causa della cattiva gestione dei reflui di scarico e dei rifiuti prodotti

33
di Redazione
26 gennaio 2021
10:53

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Gimigliano unitamente al personale della Stazione Forestale di Taverna e al personale del Gruppo Tutela del Lavoro di Napoli, a seguito di un controllo finalizzato alla prevenzione e al contrasto dell’abusivismo commerciale hanno scoperto una carrozzeria operante in maniera totalmente abusiva, senza alcuna autorizzazione amministrativa.

Da diverse settimane i militari della Stazione di Gimigliano avevano notato la presenza, in un immobile fuori dal centro urbano, un intenso viavai di autovetture e, in più circostanze, avevano visto il proprietario dell’immobile, S.R. classe 1967, assieme ad un altro soggetto, lavorare sulle autovetture in quella che era, a tutti gli effetti, una carrozzeria.


Effettuato il controllo, è emerso che S.R. era privo di autorizzazione. Evidenziata inoltre l’inosservanza di diverse norme sulla tutela ambientale, riguardanti la gestione dei reflui di scarico e dei rifiuti prodotti dall’attività lavorativa abusiva. È stato per questo deferito in stato di libertà per diverse violazioni in materia ambientale.

Al momento del controllo è stato anche riscontrata la presenza di un lavoratore in nero, e pertanto il titolare della carrozzeria è stato anche sanzionato amministrativamente per la somma di euro 3.600. Il locale è stato sottoposto a sequestro preventivo.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top