Gioia, il sindaco intima a Ecologia oggi di far scaricare i rifiuti indifferenziati

Aldo Alessio ha firmato un'ordinanza per obbligare la società che gestisce il termovalorizzatore a ricevere la spazzatura che comincia ad accumularsi lungo le strade della città del porto

238
di Agostino Pantano
8 febbraio 2021
20:20
Il termovalorizzatore di Gioia Tauro
Il termovalorizzatore di Gioia Tauro

Nuovo braccio di ferro tra il Comune di Gioia Tauro e la società che gestisce il termovalorizzatore regionale, col sindaco Alessio che questa volta emette una ordinanza che intima a Ecologia Oggi di far scaricare all'ente i rifiuti indifferenziati. L'atto, che nella premessa riporta tutte le norme che autorizzano un primo cittadino a imposizioni così perentorio - quando emergono situazioni critiche che possono danneggiare la salute pubblica e l'ambiente - arriva ad una settimana esatta dall'interdizione che la Città metropolitana aveva comminato proprio all'amministrazione del comune che ospita l'impianto.

Essendo in sofferenza gli impianti per lo smaltimento degli scarti prodotti dal termovalorizzatore, infatti, era stata abbattuta su base provinciale la quantità di rsu che i comuni possono conferire, e ai mezzi di Gioia Tauro era stato addirittura negato l'accesso al sito per il conferimento, mandando quindi in tilt la raccolta stradale per più giorni.


Ora Alessio intende obbligare la società a ricevere la spazzatura che comincia ad accumularsi lungo le strade della città del porto, almeno fino al 15 febbraio, allertando la polizia locale affinché faccia applicare l'ordinanza.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top