“Gotha”, cade l’accusa di associazione segreta per Paolo Romeo

L'avvocato reggino, che ha già scontato una condanna definitiva per concorso esterno, allo stato resta comunque detenuto per associazione mafiosa

27 marzo 2018
13:03
Paolo Romeo
Paolo Romeo

Gli avvocati Carlo Morace e Fabio Cutrupi, difensori dell’avvocato Paolo Romeo, esprimono soddisfazione per la decisione della V Sezione della Corte di Cassazione che ha annullato senza rinvio l’ordinanza di custodia in carcere per il reato di associazione segreta (violazione della Legge Anselmi) aggravata da finalità mafiose contestata al loro assistito nel processo Gotha in corso di celebrazione a Reggio Calabria.

 

Con questa sentenza, che segue una precedente decisione di annullamento con rinvio, la Suprema Corte esclude direttamente, per insufficienza degli elementi di prova, la gravità indiziaria sia sulla esistenza dell’associazione segreta, sia sulla direzione della stessa da parte di Paolo Romeo. L’ex deputato socialdemocratico, che ha già scontato una condanna definitiva per concorso esterno, allo stato resta detenuto per l’accusa di associazione mafiosa.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio