Lotta al Covid

Green pass, a Reggio obbligo rispettato: in Consiglio regionale pochi i dipendenti respinti

Nelle amministrazioni pubbliche e aziende private del Reggino l'obbligatorietà della carta verde è in larga parte rispettata. Controlli serrati alla Hitachi Rail Italy, stabilimento per la produzione di materiale ferroviario

50
di Redazione
18 ottobre 2021
12:29

È in larga parte rispettato l'obbligo del Green pass nelle principali amministrazioni pubbliche e aziende private della città di Reggio Calabria. In Consiglio regionale, solo qualche dipendente, degli oltre 400 in servizio, è stato respinto e invitato ad effettuare un tampone rapido, pur avendo effettuato una prima dose di vaccino, non ancora valida, ai fini del green pass.

Le procedure di controllo suddivise su vari ingressi, non hanno creato grandi disagi. Diverso il discorso per i dipendenti di alcune ditte esterne che, in assenza dei requisiti richiesti, sono stati respinti e dovranno regolarizzare la loro posizione con i rispettivi datori di lavoro.


Alla Hitachi Rail Italy, lo stabilimento per la produzione di materiale ferroviario, tra le principali realtà industriali della Calabria, anche stamani controlli serrati dei dipendenti in ingresso ai vari reparti. Ma l'azienda ha scelto di non fornire alcuna notizia riguardante il rispetto delle disposizioni del Goerno da parte dei propri dipendenti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top