Covid Calabria

Il consigliere regionale De Nisi (Ci): «Chiederò a Occhiuto test rapidi gratuiti per gli studenti calabresi»

Il rappresentante di Coraggio Italia a Palazzo Campanella: «Necessario offrire questo importante servizio, soprattutto dopo l'ordinanza emessa ieri dal governatore con le nuove regole per quarantene e autosorveglianza»

60
di Redazione
12 gennaio 2022
10:06
Francesco De Nisi
Francesco De Nisi

«Chiederò al presidente Occhiuto di lavorare per rendere prima possibile i tamponi rapidi gratuiti per gli studenti calabresi di ogni ordine e grado, previa prescrizione medica, sia presso le Asp ma anche in farmacia e nei centri autorizzati». Lo afferma il consigliere regionale di Coraggio Italia Francesco De Nisi.

«Anche in Calabria per uscire da isolamento, quarantena e auto sorveglianza sarà possibile eseguire un test rapido antigenico presso le strutture autorizzate e riconosciute, come ad esempio le farmacie. Un passo avanti per snellire le operazioni ed evitare lunghe code nelle strutture sanitarie». 


«Abbiamo avuto diverse segnalazioni - prosegue De Nisi - per le lungaggini nella tempistica delle operazioni sui tamponi molecolari, con tempi di attesa ormai diventati insostenibili e una paralisi del personale sanitario, totalmente assorbito in queste attività. L'ordinanza firmata dal presidente Roberto Occhiuto, oltre ad allineare la nostra regione a molte altre, rende più snelle le operazioni e va incontro ai tanti cittadini che una volta negativizzati rimanevano imprigionati nella burocrazia».

«Stando alla nuova ordinanza regionale per l'esecuzione dei tamponi di fine isolamento e/o quarantena e di auto sorveglianza per il Covid, in alternativa all'Azienda sanitaria provinciale - sottolinea il consigliere regionale - è prevista la possibilità di esecuzione di un test rapido antigenico o molecolare presso gli erogatori pubblici e privati, anche in modalità domiciliare, autorizzati e riconosciuti come abilitati. Sarà così possibile effettuare i test rapidi anche nei Dipartimenti di Prevenzione delle Asp e in strutture designate, dai medici di medicina generale/pediatri di libera scelta; nei laboratori di analisi e di patologia clinica accreditati e/o autorizzati con il Servizio Sanitario Regionale, a prescindere dalla configurazione funzionale in termini di settori specializzati; nelle farmacie aderenti al protocollo d'intesa del 5 agosto 2021».

«Ritengo che bisogna fare in modo che anche in Calabria si possa dare questo fondamentale servizio - conclude De Nisi -. Dobbiamo fronteggiare questa nuova ondata di contagi, soprattutto tra i giovani, con azioni importanti come aiutare le famiglie e salvaguardare il sistema scolastico».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top