Mare pulito

Il generale Salsano dopo le operazioni sui depuratori: «La sensibilità dei cittadini è aumentata»

Parla il comandante della Legione carabinieri Calabria a margine dell'iniziativa avuta questa mattina a Soverato: «I controlli stanno continuando anche nell'entroterra. In molti si stanno mettendo in regola»

40
di Luana  Costa
13 ottobre 2022
20:00
Il comandante della Legione carabinieri Calabria, Pietro Salsano
Il comandante della Legione carabinieri Calabria, Pietro Salsano

«Siamo soddisfatti, per essere la prima volta che si opera in maniera così coordinata siamo soddisfatti». Lo ha detto il comandante della Legione Carabinieri Calabria, Pietro Salsano, a margine dell'iniziativa organizzata questa mattina a Soverato sui temi dell'inquinamento marino. 

La Legione Carabinieri ha infatti coordinato una serie di controlli e verifiche sui depuratori e sugli sversamenti di reflui in mare: «Quest'anno abbiamo realizzato molte operazioni - ha chiarito il generale - ma più finalizzate a far crescere la sensibilità verso questo settore magari a volte un po' trascurato. Posso dire con soddisfazione che la gente ha però compreso la finalità delle attività poste in essere. Ancora oggi - ha poi precisato - continuiamo in tutti i paesi della Calabria, anche nei paesini più interni della regione e non solo sulla costa, a vedere persone che si muovono moltissimo in questo settore. Quindi stanno cercando di mettersi in regola, di migliorare il loro approccio verso l'ambiente perché hanno compreso quanto è importante; per tutti ovviamente ma anche per loro stessi che ci vivono».


In ordine alle attività svolte già prima della stagione estiva il generale ha poi rimarcato come «Noi abbiamo dato una grossa mano ma non con intento esclusivamente di colpire gli inadempienti ma di far capire e far crescere la sensibiltà verso questo sistema e cercare di coordinare tutte le risorse presenti in questo ambito: la Guardia Costiera in primo luogo e i Carabinieri Forestali, le associazioni a tutela dell'ambiente e i Comuni. Devo dire che c'è stata una bella risposta anche da parte della Regione e da parte del presidente Roberto Occhiuto che ha fornito un grosso contributo».

«Certamente la sensibilità è aumentata enormemente quindi io mi aspetto un miglioramento della qualità delle acque. Le attività tuttavia non sono state sicuramente tali da risolvere il problema al 100% ma sono state idonee a farci capire che la strada è quella giusta e continueremo a percorrerla».

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top