Immobile abusivo e passato al Comune, ma ci vivevano due famiglie: denunciati

I carabinieri forestali di Crotone sono intervenuti sul manufatto di 300 mq dotato perfino di numero civico e utenza idrica ed elettrica

3
di Redazione
26 settembre 2018
15:52

Cinque persone sono state denunciate in relazione ad una costruzione abusiva realizzata nel territorio di Crotone. Dagli accertamenti svolti dai carabinieri forestali è emerso che il manufatto, per il quale era stata già emessa una sentenza di condanna a carico del responsabile, era stato completato, malgrado fosse sotto sequestro, ed è anche abitato. L'immobile era stato già sequestrato mentre era in corso di costruzione.


Al primo piano ne era seguito un secondo, sempre abusivo. Il sequestro era stato convalidato e il responsabile era stato finanche condannato alla demolizione con sentenza divenuta irrevocabile. Il Comune l'aveva acquisito al proprio patrimonio, così come previsto dal testo unico per l'edilizia.


Visto dall'esterno l'immobile non sembrerebbe proprio una costruzione economica, realizzata per necessità. Si sviluppa in pianta per circa 300 mq ed è rifinito con materiali di qualità. Nonostante tutto il fabbricato ha avuto assegnato un numero civico ed è stato allacciato alla rete elettrica e idrica. Risulta al momento abitato da due nuclei familiari. In base agli accertamenti svolti dalla stazione carabinieri forestale Crotone sono state denunciate cinque persone alla Procura della Repubblica. Si sarebbero rese responsabili, a diverso titolo, di costruzione abusiva e altri reati connessi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio