Il blitz

Immobili, terreni e Rolex per 600mila euro confiscati a ex funzionario Anas nel Reggino: è coinvolto in 2 inchieste antimafia

La figura criminale dell'uomo era emersa nelle operazioni denominate Waterfront e Cumbertazione. È imputato per i reati di corruzione anche con l’aggravante dalla finalità di agevolare la cosca Piromalli di Gioia Tauro e frode nelle pubbliche forniture

148
di Redazione
18 novembre 2022
08:54

La guardia di finanza di Reggio Calabria sta dando esecuzione a un provvedimento di prevenzione patrimoniale della confisca di beni - per un valore complessivo stimato in oltre 600 mila euro - rivolto a un ingegnere reggino, già funzionario dell’Anas. La misura è stata eseguita con il coordinamento della locale Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri ed è stata emessa dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria.

La figura criminale dell'uomo era emersa, tra le altre, nelle operazioni denominate “Waterfront” e “Cumbertazione” nel cui ambito è imputato, tra gli altri, per i reati di corruzione anche con l’aggravante dalla finalità di agevolare la cosca Piromalli di Gioia Tauro e frode nelle pubbliche forniture.


Alla luce delle richiamate evidenze, la locale Direzione Distrettuale Antimafia ha delegato il Gico e lo Scico,  a svolgere apposita indagine a carattere economico/patrimoniale finalizzata all’applicazione di misure di prevenzione personali e patrimoniali. L’attività in rassegna, anche valorizzando le risultanze delle pregresse indagini, ha consentito di ricostruire le acquisizioni patrimoniali effettuate dall’anno 2006 all’anno 2019 e di rilevare, attraverso un’articolata attività di riscontro, il patrimonio direttamente e indirettamente nella disponibilità del proposto, il cui valore sarebbe risultato sproporzionato rispetto alla capacità reddituale manifestata.

Di conseguenza, nel mese di gennaio 2021, è stato disposto il sequestro del patrimonio riconducibile al professionista e, successivamente, riconoscendo la validità dell’impianto indiziario, con il provvedimento in esecuzione è stata decretata l’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale della confisca di beni. Nel dettaglio: 2 immobili, 2 terreni, 1 autoveicolo, 3 orologi di lusso marca Rolex e disponibilità finanziarie, per un valore complessivamente stimato in oltre 600 mila euro.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top